Sidebar Menu

I cicloturisti si riconoscono immediatamente dalle più o meno voluminose borse che si portano appresso. Esistono però due scuole di pensiero, che spesso si combattono e discutono su quale sia il sistema migliore per trasportare borse e bagaglio con la bici.

Cicloturisti o bikepackers


Al di là del setup della nostra bicicletta possiamo sentirci bikepackers o cicloturisti; lo spirito che anima i nostri tour in bicicletta infatti è più qualificante di tutte le altre specifiche o scelte tecniche che prediligiamo.
Quello che spinge gli uni e gli altri a schierarsi in favore di uno dei due setup sono le motivazioni più disparate; di seguito analizziamo brevemente le valutazioni che potrebbero spingerci verso una scelta o l'altra.

Estetica e funzionalità

Non sorprendetevi più di tanto se vi diciamo che il fattore meramente estetico riveste una notevole importanza nella scelta della bicicletta e conseguente setup. Potrebbe esserci la propensione per l'aspetto classico o sportivo, per l'introspettività che rimanda il cicloturismo verso il dinamismo del bikepacking. Se siete indecisi anche dopo la visione di ore di filmati esplicativi scegliete d'istinto; se diventerete veri appassionati di viaggi in bici non passerà molto tempo prima che vi ritroviate in garage entrambe le tipologie di attrezzatura.

Rientra in questo campo anche la scelta dell'abbigliamento: possiamo vestirci in lycra (look che seduce molti ciclisti ma verso il quale molti altri si mostrano sprezzanti) con abbigliamento tecnico, scarpe a sgancio rapido ed accessori abbinati oppure scegliere vestiti ordinari e comodi (anche qui abbiamo numerosi detrattori). Parliamo più approfonditamente di questo aspetto qui: pianificare-il-viaggio/vestiario.

Leggerezza e capacità di carico

Sul viaggiare "in leggerezza" vince senza ombra di dubbio il packing setup con poche borse fissate direttamente sul telaio della bici (senza portapacchi). Programmare un viaggio, specie se esteso nel tempo, comporta però una scelta accorta per quanto riguarda il bagaglio. Avremo a disposizione davvero l'essenziale e forse nemmeno quello quindi dobbiamo barattare il nostro viaggiare disinvolto con la rinuncia a portarci appresso qualche comodo cambio e diversi utili accessori.

Il touring setup, a differenza del packing, offre la possibilità di portarsi dietro mezzo armadio! Montando su portapacchi borse anteriori e posteriori, borse a telaio e sul manubrio avremo spazio sufficiente per portare in viaggio il superfluo anche per lunghi tour. Con molto spazio a disposizione può accadere di dover rivoltare tutte le borse se non disponiamo le cose con ordine e per necessità di utilizzo.

Noi consigliamo un setup tendente al light anche nel touring per diversi motivi: per non sembrare a cavallo di un animale da soma, per non portarsi appresso un'infinità di cose inutili e per non trovarci una bici pericolosamente sbilanciata ed ingovernabile!

Ingombro, manovrabilità della bicicletta e sicurezza

Le misure dell'ingombro della nostra bicicletta sono spesso sottovalutate dai ciloturisti ma è un parametro che riveste notevole importanza in molte circostanze. Se decidessimo di spostarci spesso in città tra strade strette e traffico oppure se i nostri percorsi sono su strade boschive con molti ostacoli la soluzione di avere ingombranti borse posizionate lateralmente alla bici non è la migliore. In questi casi il packing-setup è senza ombra di dubbio la miglior scelta.

È necessario prendere in considerazione l'aspetto della manovrabilità della nosta bicicletta perché strettamente legata al tipo di percorso scelto, al fondo stradale, alla nostra abilità di guida e non ultimo alla velocità a cui siamo abituati a viaggiare. Grandi pesi e distribuzione sbagliata del bagaglio possono generare situazioni di pericolo e provocare incidenti, cadute oppure tensioni muscolari che alla lunga deteriorano la sensazione di piacere per il nostro viaggio. Occorre fare dei test su percorsi simili a quelli che andremo a percorrere prima di intrapprendere il nostro tour ed eventualmente effettuare modifiche all'assetto o alleggerire i carichi sulla bici.

Divertimento ed appagamento

Spesso si leggono su articoli pubblicati da "esperti" suggerimenti su cosa e come scegliere per divertirsi di più. È sin troppo chiaro che la soddisfazione personale è in relazione a più aspetti e non solo alla scelta del setup e della tipologia di bicicletta. Da quello che abbiamo scriito sopra dovreste essere ora in grado di individuare quale sarà la scelta migliore per voi ma arriva il momento di programmare il viaggio.

Scegliere l'attrezzatura migliore per affrontare un tour non è solo una questione legata all'esperienza di altri o alla conoscenza dei prodotti offerti sul mercato; si tratta anche di fidarsi del nostro istinto e di essere determinati nelle nostre convinzioni. Il massimo divertimento si raggiunge sfruttando la sinergia tra diverse nostre peculiarità: volontà, preparazione fisica e attitudine organizzativa.

Poi naturalmente tutto dipende dalla sensibilità dell'anima, per elaborare le esperienze ed emozioni provate durante il viaggio in felicità.

Veneto - IT
privacy policy / cookie policy

Chiamaci

+39 3519032201